Source de Vie - Leggere la Bibbia "L’insegnamento del saggio è una fonte di vita per evitare a uno i lacci della morte." La Bibbia - Proverbi 13:14

Leggere la Bibbia

Isaia


Prima pagina Insegnamenti Bibbia Servizi

De à

Isaia

- capitolo 3 -

1Ecco, il Signore, l'Eterno degli eserciti, sta per togliere a Gerusalemme, e a Giuda ogni sostegno e appoggio, ogni sostegno di pane e ogni sostegno di acqua,
2il prode e il guerriero, il giudice e il profeta, l'indovino e l'anziano,
3il capo di una cinquantina e il notabile, il consigliere, l'esperto in arti magiche e l'abile incantatore.
4Darò loro dei ragazzi come principi, e dei bambini li domineranno.
5Il popolo sarà oppresso, l'uno dall'altro, e ognuno dal suo prossimo; il fanciullo sarà insolente verso il vecchio, lo spregevole verso l'uomo onorato.
6Uno afferrerà il proprio fratello nella casa di suo padre e dirà: Tu hai un mantello, sii nostro capo e prenditi cura di questa rovina.
7Ma in quel giorno egli dichiarerà solennemente, dicendo: Io non fascerò le vostre ferite, perché in casa mia non c'è né pane né mantello; non fatemi capo del popolo.
8Gerusalemme infatti barcolla e Giuda cade, perché la loro lingua e le loro opere sono contro l'Eterno, per provocare ad ira lo sguardo della sua maestà.
9La loro parzialità con le persone testimonia contro di essi; mettono in mostra il loro peccato come Sodoma e non lo nascondono. Guai a loro, perché fanno del male a se stessi.
10Dite al giusto che avrà bene, perché mangerà il frutto delle sue opere.
11Guai all'empio! Gli verrà addosso la sventura, perché gli sarà reso quel che le sue mani hanno fatto.
12Gli oppressori del mio popolo sono fanciulli, e donne dominano su di lui. O mio popolo, quelli che ti guidano ti conducono fuori strada e distruggono il sentiero che tu percorri.
13L'Eterno si presenta per accusare e prende posto per giudicare i popoli.
14L'Eterno entra in giudizio con gli anziani, del suo popolo e con i suoi principi: Siete voi che avete divorato la vigna; le spoglie del povero si trovano nelle vostre case.
15Quale diritto avete di calpestare il mio popolo e di pestare la faccia dei poveri?, dice il Signore, l'Eterno degli eserciti.
16L'Eterno dice ancora: Poiché le figlie di Sion sono altezzose e procedono con il collo teso e con sguardi provocanti, camminando a piccoli passi e facendo tintinnare gli anelli ai loro piedi,
17il Signore colpirà con la scabbia la sommità del capo delle figlie di Sion, e l'Eterno metterà a nudo le loro vergogne.
18In quel giorno il Signore toglierà l'ornamento degli anelli alle caviglie, i cappellini e le lunette,
19gli orecchini, i braccialetti e i veli,
20i turbanti, le catenine ai piedi, le cinture, i vasetti di profumo e gli amuleti,
21gli anelli, i gioielli al naso,
22gli abiti da festa, le mantelline, gli scialli e le borsette,
23gli specchi, le camicette, i cappucci e le vestaglie.
24E avverrà che invece di profumo vi sarà marciume, invece della cintura una corda, invece di riccioli calvizie, invece di una veste costosa un sacco stretto, un marchio di fuoco invece di bellezza.
25I tuoi uomini cadranno di spada, e i tuoi prodi in battaglia.
26Le sue porte gemeranno e saranno in lutto; tutta desolata siederà per terra.

© Source de Vie - Qualsiasi copia è autorizzata e sostenuta citanto http://www.sourcedevie.com/paginahome.htm
- Ultimo aggiornamento il 20/01/2009 -