Source de Vie - Leggere la Bibbia "L’insegnamento del saggio è una fonte di vita per evitare a uno i lacci della morte." La Bibbia - Proverbi 13:14

Leggere la Bibbia

Giobbe


Prima pagina Insegnamenti Bibbia Servizi

De à

Giobbe

- capitolo 37 -

1Per questo il mio cuore trema e balza fuori dal suo posto.
2Ascoltate attentamente il fragore della sua voce, il rombo che esce dalla sua bocca!
3Egli lascia andar libero il suo lampo sotto tutto il cielo e fino alle estremità della terra.
4Dietro di esso una voce rugge; egli tuona con la sua voce maestosa; egli non li trattiene quando si è udita la sua voce.
5Dio tuona meravigliosamente con la sua voce e fa grandi cose che non possiamo comprendere.
6Dice infatti alla neve: "Cadi sulla terra lo dice tanto alle piogge leggere che alle piogge torrenziali.
7Arresta la mano di ogni uomo, affinché tutti i mortali possano conoscere le sue opere.
8Le fiere entrano nei loro nascondigli rimangono nelle loro tane.
9Dai più remoti recessi del sud viene l'uragano, e il freddo dai gelidi venti del nord.
10Al soffio di Dio si forma il ghiaccio e la distesa delle acque si ritira.
11Carica le dense nubi di umidità e di sperde lontano le sue nubi luminose.
12Esse vagano ovunque nel cielo, cambiando direzione in base alla sua guida per compiere qualunque cosa egli manda loro sulla faccia della terra abitata.
13Le manda o per castigo o per la sua terra o per bontà.
14Porgi l'orecchio a questo, o Giobbe, fermati e considera le meraviglie di Dio!
15Sai tu come Dio le diriga e come faccia brillare il lampo delle sue nubi?
16Sai tu come le nubi si librino nell'aria, le meraviglie di colui che sa tutto?
17Sai tu perché i tuoi abiti sono caldi, quando la terra si riposa a motivo dello scirocco?
18Hai tu forse disteso con lui il firmamento, rendendolo solido come uno specchio di metallo fuso?
19Insegnaci che cosa dobbiamo dirgli, perché noi non possiamo preparare il nostro caso per l'oscurità.
20Gli si può forse dire che io voglio parlare? Se un uomo dovesse parlare, sarebbe certamente distrutto.
21Anche ora nessuno può guardare fisso il sole quando splende in cielo, dopo che è passato il vento e l'ha reso terso.
22Il bel tempo viene dal nord, ma intorno a Dio è tremenda maestà.
23L'Onnipotente noi non lo possiamo raggiungere. Egli è sublime in potenza, in rettitudine e nella sua grande giustizia; egli non opprime alcuno.
24Per questo gli uomini lo temono; ma egli non tiene conto di chi si ritiene sapiente.

© Source de Vie - Qualsiasi copia è autorizzata e sostenuta citanto http://www.sourcedevie.com/paginahome.htm
- Ultimo aggiornamento il 20/01/2009 -