Source de Vie - Leggere la Bibbia "L’insegnamento del saggio è una fonte di vita per evitare a uno i lacci della morte." La Bibbia - Proverbi 13:14

Leggere la Bibbia

Giobbe


Prima pagina Insegnamenti Bibbia Servizi

De à

Giobbe

- capitolo 32 -

1Allora questi tre uomini cessarono di rispondere a Giobbe, perché egli si riteneva giusto.
2Ma l'ira di Elihu, figlio di Barakel, il Buzita, del clan di Ram, si accese contro Giobbe; la sua ira si accese, perché questi riteneva giusto se stesso anziché DIO.
3La sua ira si accese anche contro i suoi tre amici, perché non avevano trovato la giusta risposta, sebbene condannassero Giobbe.
4Elihu aveva aspettato a parlare a Giobbe, perché essi erano più anziani di lui.
5Quando però Elihu si rese conto che non c'era più risposta sulla bocca di quei tre uomini, si accese d'ira.
6Così Elihu, figlio di Barakel, il Buzita, prese la parola e disse: lo sono ancora giovane di età e voi siete vecchi; perciò ho esitato e ho avuto paura a esporvi la mia opinione.
7Dicevo: "Parlerà l'età, e il gran numero degli anni insegnerà la sapienza
8Ma nell'uomo c'è uno spirito, ed è il soffio dell'Onnipotente che gli dà intelligenza.
9Non sono necessariamente i grandi ad avere sapienza o i vecchi a intendere la giustizia.
10Perciò dico: Ascoltatemi, esporrò anch'io la mia opinione.
11Ecco, ho atteso i vostri discorsi, ho ascoltato i vostri argomenti, mentre cercavate qualcosa da dire.
12Vi ho seguito attentamente, ed ecco, nessuno di voi ha convinto Giobbe o risposto alle sue parole.
13Non dite dunque: "abbiamo trovato la sapienza; solo Dio lo può completamente sconfiggere, non l'uomo!"
14Egli non ha diretto i suoi discorsi contro di me, perciò non gli risponderò con le vostre parole.
15Sono sconcertati, non rispondono più, mancano loro le parole.
16Devo aspettare ancora, perché non parlano più, perché stanno lì senza dare alcuna risposta.
17Presenterò anch'io la mia parte, esporrò anch'io la mia opinione.
18Poiché sono pieno di parole e lo spirito dentro di me mi costringe.
19Ecco, il mio seno è come vino che non ha sfogo; come otri nuovi, sta per scoppiare.
20Parlerò dunque per averne un po' di sollievo, aprirò le labbra e risponderò.
21Permettetemi ora di parlare senza mostrare parzialità con alcuno e senza adulare alcuno;
22perché io non so adulare, altrimenti il mio Fattore mi toglierebbe presto di mezzo.

© Source de Vie - Qualsiasi copia è autorizzata e sostenuta citanto http://www.sourcedevie.com/paginahome.htm
- Ultimo aggiornamento il 20/01/2009 -